Articoli

IDEE IN PSICHIATRIA VOL. 5(2) 2006

Il titolo è volutamente provocatorio, ma la provocazione non è diretta, come si potrebbe facilmente immaginare, a coloro che sono estranei all'uso del farmaco e non vi ricorrono come strumento nella pratica clinica, gli psicoterapeuti non medici, ad esempio: bensì proprio a coloro che i farmaci dovrebbero conoscerli e applicarli.

IDEE IN PSICHIATRIA, Vol.  3 (2) 2003

Riassunto: L’immagine corporea non è solo il frutto delle senso-percezioni che agiscono nel protomentale ma, in quanto immagine, è il prodotto di una trasformazione mentale che si può definire fantasia, ovvero è un’elaborazione psichica assimilabile al pensiero. Come il pensiero inconscio tende a trasformarsi in pensiero verbale, verso una simbolizzazione più complessa, così l’immagine corporea si traduce in azione e fusione mente-corpo. 

IDEE IN PSICHIATRIA  VOL. 3 (3) 2003

Riassunto: Nel momento attuale, crediamo di poter proporre una prospettiva dello sviluppo della personalità che consenta di recuperare gli apporti più grossi che alla psichiatria provengono dal campo neuroscientifico e psicoanalitico.L’intervento di Psicoterapia Psicodinamica Integrata, che proponiamo per i Disturbi di Personalità, riflette la visione unitaria che riunisce intervento biologico e psicologico, consentendo alla Psichiatria di rientrare a pieno titolo nella Medicina, disponendo di un metodo non riduzionistico e di una cura non unilaterale da sottoporre alla valutazione dei risultati.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.